3 Giornate di Architettura - Seguici su Facebook

Organizzazione

Programma

Singoli Eventi

Crediti

Iscrizioni

Info

Ospitalità

News

Privacy

 

 


   Atti congressuali 2012

Intervista

a Fabiola Gorgeri


 

    Atti congressuali 2014


 Sono in preparazione gli Atti congressuali dell'edizione 2016

3gA 2012

Salvaguardia del patrimonio architettonico del XX secolo

Si è conclusa la terza edizione della 3gA - tre giornate di architettura, con un bilancio estremamente positivo che ha registrato oltre 400 presenze nel corso delle tre giornate, con la partecipazione di un ampio pubblico di studiosi, addetti ai lavori, studenti e cittadini che hanno seguito le presentazioni, i dibattiti, le lectio magistralis, con grande interesse.

L’evento ha avuto risonanza anche sulla stampa e la TV locale e sono pervenute numerose richieste di avere i contributi presentati dai vari relatori, tanto che abbiamo deciso di procedere alla stampa degli atti.

La manifestazione è stata occasione, oltre che di approfondimento conoscitivo del patrimonio architettonico e urbano del Novecento, di confronto tra i vari aspetti della sua salvaguardia: una riflessione sulle possibilità e modalità di sviluppare sinergicamente processi che ne consentano la valorizzazione sia in termini conservativi sia trasformativi.


Ne sono scaturite tracce per percorsi d’approfondimento e suggerimenti per traiettorie operative.
Grazie a tutti per la straordinaria partecipazione dal comitato organizzatore della 3gA- tre giornate di architettura









 


Paolo Caggiano, Fabiola Gorgeri ( a cura di)

"SALVAGUARDIA DEL PATRIMONIO DEL XX SECOLO”,Edifir, Firenze, 2013.

Il volume raccoglie alcune riflessioni per un approfondimento conoscitivo necessario ad una consapevole salvaguardia fisica e segnica dell’opera architettonica, urbana e territoriale del Novecento.








RASSEGNA STAMPA
 
3gA - 3 giornate di architettura
Un'occasione per riflettere sulla salvaguardia del patrimonio architettonico del XX secolo. E' '3gA 3 giornate di architettura', biennale dedicata ai temi dell'architettura, giunta alla sua terza edizione, che si svolgera' fino a domani nella sala Maggiore del Palazzo Comunale di Pistoia. La '3gA 2012' vuole sensibilizzare l'opinione pubblica sugli aspetti della vulnerabilita' del patrimonio e valorizzare le azioni di restauro o di riabilitazione. Obiettivo dell'iniziativa: affrontare le sfide delle teorie di rigenerazione urbana alla luce dei problemi legati alla manutenzione degli edifici e al rischio sismico che caratterizza la Penisola, come testimoniano gli eventi degli ultimi tre anni, dal terremoto dell'Abruzzo a quello dell'Emilia Romagna fino ad arrivare a quello del Pollino degli ultimi giorni. A partecipare saranno personalita' provenienti sia dal mondo accademico, che professionisti del settore, italiani e stranieri. In particolare, saranno presenti l'architetto Hans Kollhoff, che ha fatto scuola nel dibattito sulla riqualificazione dei centri urbani, Claudia Conforti, docente di storia dell'architettura e autrice di importanti pubblicazioni, tra cui una monografia dedicata a Giovanni Michelucci, e Corinna Vasic Vatovec, docente di storia dell'architettura e di arte contemporanea. Tratto da TISCALI NEWS Del 09.11.2012

 
Il maestro Vivarelli e gli architetti Convegno e mostra
Terzo e ultimo giorno, oggi, della terza edizione della "3gA| 3 giornate di architettura 2012”, biennale dedicata ai temi dell'architettura, incentrata sul tema della "Salvaguardia del patrimonio del XX secolo”. La manifestazione, che si svolge nella sala maggiore del Palazzo comunale, è promossa dall'Ordine degli architetti, dalla Fondazione Jorio Vivarelli con il Comune e Pistoia Promuove. L'ingresso è aperto a tutti ed è libero. Stamani si parlerà del "Patrimonio architettonico del XX secolo” grazie alla presenza di numerosi e qualificati esperti di storia dell'architettura del '900: Claudia Conforti, Fabrizio Rossi Prodi, Corinna Vasic Vatovec, Alessandra Muntoni, Vieri Quilici che lavoreranno all'analisi di tendenze e specificità che hanno caratterizzato il fare architettura nel secolo appena trascorso. Al termine dei loro interventi sarà presentato il progetto inedito di censimento informatizzato delle architetture pistoiesi del XX secolo, elaborati da Paolo Caggiano e Fabiola Gorgeri dell'Ordine degli architetti. Nel pomeriggio, dalle ore 15,30, si svolgerà il convegno "Jorio Vivarelli e gli architetti del Novecento”, a cura della Fondazione Jorio Vivarelli, in cui sarà ripercorso e analizzato il contributo del noto scultore pistoiese alla qualificazione degli spazi urbani in collaborazione con grandi architetti del XX secolo, tra cui Giovanni Michelucci, l’architetto russo-americano Oskar Stonorov, Marcel Breuer, Giovanni Battista e Piero Bassi, Fabio Fortuzzi fino all’ultimo progetto realizzato assieme a Oreste Ruggiero. La 3gA 2012 si concluderà alle ore 18 con l'inaugurazione nelle sale affrescate del Palazzo comunale, della mostra "Jorio Vivarelli e gli architetti del '900”, a cura di Veronica Ferretti, in cui, sul filo della relazione peculiare che Vivarelli seppe tessere con i grandi architetti del secolo scorso, saranno esposte opere inedite dello scultore, concepite per il contesto pistoiese e internazionale. La mostra rimarrà aperta fino al 16 dicembre 2012, l'ingresso è libero. Tratto da IL TIRRENO del 10.11.2012

 
Al via oggi a Pistoia la Biennale di architettura
Un focus sarà dedicato al maestro pistoiese Jorio Vivarelli (1922-2008), in concomitanza con l'inaugurazione della mostra "Jorio Vivarelli e gli architetti del Novecento” (Sale affrescate del Palazzo Comunale, 10 novembre - 16 dicembre) Dall’8 al 10 novembre nella sala Maggiore del Palazzo Comunale di Pistoia torna "3gA - 3 giornate di architettura”, biennale dedicata ai temi dell'architettura, giunta alla sua terza edizione, che quest'anno rivolge lo sguardo a un tema poco esplorato, a tratti inedito: la salvaguardia del patrimonio architettonico del XX secolo. Parteciperanno personalità provenienti sia dal mondo accademico, che professionisti del settore, italiani e stranieri, tra cui il noto architetto Hans Kollhoff, che ha fatto scuola nel dibattito sulla riqualificazione dei centri urbani. Un focus sarà dedicato al maestro pistoiese Jorio Vivarelli (1922-2008), in concomitanza con l'inaugurazione della mostra "Jorio Vivarelli e gli architetti del Novecento” (Sale affrescate del Palazzo Comunale, 10 novembre - 16 dicembre) incentrata sui suoi lavori scultorei realizzati in collaborazione con alcuni dei più illustri architetti del XX secolo . La manifestazione è promossa dall'Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori di Pistoia, dalla Fondazione Jorio Vivarelli con il Comune di Pistoia e Pistoia Promuove. Tratto da TOSCANATV.COM

 
Tre giorni dedicati all’architettura
Obiettivo sulla salvaguardia delle realizzazioni pistoiesi del ventesimo secolo PISTOIA. Terza edizione della "3gA-3 giornate di architettura", biennale dedicata ai temi dell'architettura che si terrà nella Sala maggiore di Palazzo di Giano, promossa da Ordine degli architetti pianificatori paesaggisti conservatori di Pistoia, Pistoia Promuove, Comune di Pistoia e, da quest'anno, dalla Fondazione Jorio Vivarelli. Il progetto è coordinato dal giovane architetto Paolo Caggiano, vicepresidente dell'Ordine. Quest'edizione, inaugurata oggi e che si protrarrà fino a sabato 10 novembre, è dedicata alla salvaguardia dell'eredità del patrimonio architettonico del XX secolo. Previsti incontri, seminari, dibattiti e tavole rotonde per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza degli interventi di restauro, riabilitazione, manutenzione e antisismici. L'evento è aperto a tutti e l'ingresso è libero. Anche nella provincia pistoiese sono necessari interventi urgenti di questo tipo, come ad esempio per la stazione ferroviaria di Montecatini, del 1937, o la sede ex Enpas di Paolo Portoghesi. Parteciperanno alla tre giorni personalità del mondo accademico, rappresentanti delle istituzioni, professionisti del settore, italiani o stranieri, tra i quali l'architetto di rilievo internazionale Hans Kollhoff, che inaugurerà i lavori con una lectio magistralis sul tema. Verrà presentato un progetto di catalogazione informatizzata delle architetture pistoiesi del XX secolo, a cura di una commissione dell'Ordine degli architetti di Pistoia. Un focus sarà dedicato al maestro pistoiese Jorio Vivarelli, in concomitanza con la mostra "Jorio Vivarelli e gli architetti del Novecento" allestita nelle Sale affrescate del comune (sarà inaugurata), nella quale verrà ripercorso il contributo dello scultore alla qualificazione degli spazi urbani, in collaborazione con grandi architetti del secolo scorso, tra i quali Giovanni Michelucci e Giovanni e Piero Bassi. La manifestazione ha il contributo di Cassa di risparmio di Pistoia e Lucchesia, Camera di commercio, Vannucci Piante, Consorzio Giano ed altri. «Con questa edizione di 3gA ci occupiamo anche di opere culturali – spiega il presidente degli architetti pistoiesi, Gianfranco Cellai – Ringrazio i giovani architetti per l'impegno profuso, oltre che gli sponsor ed il Comune di Pistoia. Solo con sinergie tra soggetti economici, culturali o tecnici di un territorio è possibile uscire dalla crisi». «In un'epoca di cambiamento dobbiamo occuparci della cultura – afferma Massimo Donnini, in rappresentanza della Camera di commercio e presidente di Pistoia Promuove – Le aziende stesse devono fare una crescita culturale, valorizzando il territorio nel suo insieme. Una bella architettura salvaguardata crea un turismo qualificato, con ritorno positivo per i servizi presenti, anche per l'artigianato pistoiese. Stiamo pensando ad una manifestazione di rassegna delle eccellenze pistoiesi, come l'agroalimentare o il design quarratino, nello spirito iniziale di quello che era una volta Arts&Crafts». «Turismo e cultura sono legati - aggiunge il professor Ugo Poli, presidente della Fondazione Jorio Vivarelli – dovrebbero essere riuniti in un unico assessorato, tanto è vero che per le mostre culturali in Germania nel 2013 ci è stata richiesto dai tedeschi anche un intervento di promozione turistica di Pistoia e della Toscana». Programma completo della manifestazione: www.3gA.it. Leonardo Soldati Tratto da IL TIRRENO Del 08.11.2012

 
Architettura
La salvaguardia del patrimonio architettonico del XX secolo è il tema, finora poco esplorato, al centro della Biennale di architettura di Pistoia «3g A/3 giornate di architettura», da oggi al 10 novembre nella sala maggiore del Palazzo Comunale. Evento clou della giornata inaugurale la lectio magistralis dell’architetto tedesco Hans Kollhoff su «L’architettura contemporanea nel centro storico» (ore 17.30). Pistoia, palazzo Comunale, dalle 16.30 Tratto da LA REPUBBLICA-FIRENZE Del 08.11.2012

 
Le nostre città, tutte da rigenerare
Tre giorni di dibattiti e proposte a Pistoia. Ospite d’onore l’architetto tedesco Hans Kollhoff PISTOIA. Tre giornate dedicate alla salvaguardia del patrimonio del XX secolo. Da oggi pomeriggio a sabato nella Sala Maggiore del Palazzo Comunale di Pistoia incontri e dibattiti per la terza edizione di un’iniziativa biennale organizzata dall’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori di Pistoia insieme alla fondazione dedicata allo scultore Jorio Vivarelli. Sul tappeto il tema sempre scottante di come l’architettura contemporanea si possa inserire all’interno di una città storica, ma questa volta la storia non è quella medievale che ha testimonianze in tutti i centro toscani, ma è quella più recente, il Novecento appunto. Spesso le costruzioni del secolo scorso sono proprio le più sofferenti e le più abbandonate al degrado. Solo nel territorio della provincia di Pistoia - dicono gli organizzatori - ci sono esempi di architetture dimenticate e citano la Stazione Ferroviaria di Montecatini realizzata in epoca fascista dall’ingegnere Angiolo Mazzoni, la Passerella pedonale Sforzini sul fiume Pescia del 1962, la sede ex Enpas progettata dall’architetto Paolo Portoghesi nel 1958. La star della tre giorni sarà Hans Kollhoff, grande architetto tedesco che ha realizzato tra le altre opere una magnifica torre a cui è stato dato il suo nome nella Potdsamer Platz di Berlino: terrà oggi alle 17,30 una lectio magistralis. Tra gli interventi anche quello dell’architetto Luigi Pingitore, domani in un pomeriggio dedicato al tema della "rigenerazione urbana”. Pingitore parlerà del piano per la città di Livorno. «Presi in esame da questo piano - spiega Pingitore - che si è candidato a ricere i finanziamenti del Ministero delle Infrastrutture, sono il quartiere Garibaldi con la zona del mercato Ortofruttifero, e il quartiere di Coteto». Aree di servizi, attrezzature di uso collettivo, spazi pubblici e residenze sociali sono le soluzioni per arrivare alla riqualificazione di questi quartieri. «C’è una fascia grigia di popolazione - dice l’architetto - a cui bisogna dare risposte abitative: famiglie monoparentali, studenti fuori sede, anziani. Per loro bisogna pensare ad alloggi di buona qualità a basso costo. In Italia dove l’80 per cento delle case è di proprietà, (in Toscana è l’84 per cento), questa edilizia sociale fa da calmiere al mercato immobiliare». Nella giornata conclusiva sarà inaugurata la mostra "Jorio Vivarelli e gli architetti del Novecento” che sarà ospitata nelle sale affrescate del Palazzo Comunale fino al 16 dicembre, incentrata sulle sculture realizzate in comune intento con gli architetti con cui Vivarelli collaborava, da Michelucci a Stonorov. (m.t.g.) Tratto da IL TIRRENO Del 08.11.2012













    
IN COLLABORAZIONE CON
  
 
CON IL PATROCINIO
   
 
CON IL CONTRIBUTO

 

CON IL SOSTEGNO ORGANIZZATIVO